2011

Article

June 27, 2022

L'anno 2011 è stato un anno del calendario gregoriano ed è iniziato sabato.

Eventi

Assedio di Daraa tra il 25 aprile e il 5 maggio. 6 maggio: inizia l'assedio di Homs, durato fino al 21 maggio 2017. Assedio di Banias dal 7 maggio al 14 maggio. L'assedio di Talkalakh nel maggio 2011 tra il 14 e il 19 maggio. L'assedio di Rastan e Talbiseh tra il 28 maggio e il 4 giugno. Assedio di Latakia tra il 13 e il 19 agosto. Assedio di Dammaj tra il 15 ottobre e il 22 dicembre. 11 maggio: un terremoto di magnitudo 5,2 sulla scala Richter colpisce la Spagna, provocando 293 feriti e 9 morti. 7 aprile: un terremoto colpisce il Giappone, provocando 296 feriti e 4 morti. La fine della guerra in Iraq il 15 dicembre 2011, iniziata il 20 marzo 2003.

Gennaio

1 gennaio - Un'esplosione ha preso di mira la Chiesa dei Santi nella zona di Sidi Bishr ad Alessandria, 20 minuti dopo l'inizio del 2011. 1 gennaio: inizia la presidenza ungherese dell'Unione europea. 1 gennaio - L'Estonia si converte all'euro. 7 gennaio - Inizia in Qatar la prima partita della Coppa d'Asia AFC 2011 tra Qatar e Uzbekistan. 9 - 15 gennaio - Referendum per la secessione del popolo del Sudan meridionale dallo stato del Sudan 11 gennaio - Inondazioni e frane nello stato brasiliano di Rio de Janeiro uccidono più di 800 persone 14 gennaio - L'ex presidente Zine El Abidine Ben Ali si dimette e lascia la Tunisia per l'Arabia Saudita. 18 gennaio - Un terremoto di magnitudo 7,2 della scala Richter con una profondità di 84 km scuote India, Iran, Dubai e Bahrain. 17 gennaio - In Tunisia viene formato un nuovo governo guidato dal primo ministro Mohamed Ghannouchi, con la partecipazione di alcuni leader dell'opposizione. 21 gennaio - Lo scoppio delle proteste saudite nel contesto delle massicce proteste scoppiate in diversi paesi arabi all'inizio del 2011. 24 gennaio - Almeno 37 persone vengono uccise e altre 180 ferite in esplosioni all'aeroporto internazionale di Domodedovo nella capitale russa, Mosca. 25 gennaio - La rivolta del popolo egiziano e la rivoluzione egiziana in segno di protesta contro le cattive condizioni di vita, le condizioni politiche ed economiche, nonché la corruzione sotto il governo dell'ex presidente Hosni Mubarak. 28 gennaio - Il quarto giorno della rivoluzione egiziana, chiamato il venerdì della rabbia, che ha visto il crollo e il ritiro delle forze di polizia egiziane, l'uccisione di oltre 800 martiri da parte della polizia, l'imposizione del coprifuoco e la discesa dell'esercito per imporre la sicurezza.

Febbraio

3 febbraio - Lo scoppio della rivoluzione yemenita che chiede la caduta del regime del presidente yemenita Ali Abdullah Saleh. 11 febbraio - Il vicepresidente Omar Suleiman ha annunciato in una breve dichiarazione che il presidente della Repubblica d'Egitto, Mohamed Hosni Mubarak, si dimetterà 18 giorni dopo lo scoppio della rivoluzione del 25 gennaio e dopo 30 anni di governo. 14 febbraio - Lo scoppio di una campagna di protesta popolare in Bahrain. 17 febbraio - Libia rivoluzione del 17 febbraio a Matat