L'uccisione di Sherine Abu Aqleh

Article

May 22, 2022

Shireen Abu Aqleh è una giornalista palestinese che lavorava per Al-Jazeera ed è stata assassinata la mattina dell'11 maggio 2022 dalle forze di occupazione israeliane mentre seguiva l'assalto al campo di Jenin. Abu Aqila è stata colpita da un proiettile diretto alla testa ed è stata portata all'ospedale specializzato Ibn Sina, dove è stata dichiarata morta.

Assassinio

Al-Jazeera, l'organizzazione in cui lavorava, ha annunciato alle 7:04 di mercoledì 11 maggio 2022 che la sua giornalista, Sherine Abu Aqleh, era stata uccisa dall'esercito di occupazione israeliano durante la sua copertura della sua incursione e assalto al campo di Jenin, prima che fosse annunciato in un notiziario Mowali pochi minuti dopo, la notizia del "martirio del nostro collega Shireen Abu Aqleh, fucilato dall'esercito israeliano". Al-Jazeera ha confermato che Shireen indossava una giacca stampa, tuttavia, è stata presa di mira dall'esercito di occupazione, prima che la rete mediatica Al-Jazeera pubblicasse una dichiarazione in cui affermava: "In un tragico omicidio che viola le leggi e le norme internazionali, il Le forze di occupazione israeliane hanno assassinato Shirin" e hanno condannato questo crimine, che lei lo ha descritto come "brutto". Al-Jazeera ha pubblicato un video che mostra l'istante successivo al ferimento di Shirin, mentre appariva sdraiata a terra mentre sentiva i rumori degli spari da parte di israeliani forze di occupazione vicino alla sua collega, la giornalista Shatha Hanaysha, che in seguito ha confermato che l'esercito di occupazione aveva deliberatamente ucciso l'equipaggio Al-Jazeera, dove ha aspettato l'arrivo del team dei media in un'area aperta e la sparatoria è iniziata, anche se l'area in in cui si trovava la squadra di stampa non ha assistito a sparatorie da parte di palestinesi lì. Shaza ha anche confermato che le forze di occupazione hanno impedito alle ambulanze di arrivare per salvare Shireen Abu Aqleh. Ali Smoudi, che ha accompagnato Shireen al momento del suo assassinio, è stato ferito durante l'operazione di assassinio ed è stato anche colpito alla schiena dai soldati delle forze di occupazione, confermando che “Shirin è stata uccisa a sangue freddo e le forze di occupazione hanno continuato sparare dopo essere stata ferita. D'altra parte, il quotidiano israeliano Haaretz ha riferito che uomini armati palestinesi hanno aperto il fuoco contro i soldati dell'IDF, che in seguito hanno risposto sparando contro di loro.Tuttavia, molti testimoni oculari hanno riferito che la zona era tranquilla prima della sua morte e hanno anche respinto le dichiarazioni israeliane su la sua morte. Al-Jazeera, tramite Walid Al-Omari, direttore dell'ufficio del canale in Palestina e nei territori occupati, ha riferito che non ci sono state sparatorie da parte di uomini armati palestinesi.