Battaglia di Tinaro

Article

June 30, 2022

La battaglia di Tenaro, a volte chiamata Battaglia del fiume Ilu o Battaglia dell'Alligator Tread, fu una battaglia di terra tra l'esercito imperiale giapponese e le forze di terra alleate che ebbe luogo sull'isola di Guadalcanal il 21 agosto 1942 come parte della campagna del Pacifico durante la seconda guerra mondiale. La battaglia è considerata la prima grande offensiva di terra giapponese durante la campagna di Guadalcanal. Durante la quale i marines americani, al comando generale del maggiore generale statunitense Alexander Vandegrift, riuscirono a respingere un attacco del "primo scaglione" del "reggimento Ichiki" guidato dal colonnello giapponese Keunao Ichiki. I marines stavano difendendo le vicinanze di Lunga mettendo in sicurezza l'aeroporto di Henderson, che gli alleati avevano catturato durante lo sbarco di Guadalcanal il 7 agosto. In risposta allo sbarco alleato, l'unità Ichiki fu inviata a Guadalcanal con il compito di riprendere l'aeroporto ed espellere le forze alleate dall'isola. Sottovalutando la capacità delle forze alleate a Guadalcanal, che allora contava circa 11.000, l'unità Ichiki lanciò un attacco notturno frontale alle posizioni dei marines a El Qaator Creek, sul lato orientale del perimetro della Lunga. La guardia costiera Jacob Foza aveva avvertito gli americani pochi minuti prima dell'imminente attacco di Ichiki. Di conseguenza, i giapponesi furono sconfitti e subirono pesanti perdite. I Marines attaccarono quindi ciò che restava delle forze di Ichiki dopo l'alba, uccidendone molti di più. Tutti tranne 128 di tutti tranne 128 del reggimento Ichiki di 917 uomini furono uccisi. La battaglia di Tenaro fu la prima di tre grandi offensive di terra lanciate dai giapponesi durante la campagna di Guadalcanal. Dopo Tinaro, i giapponesi si resero conto che le forze alleate a Guadalcanal erano molto più grandi di quanto originariamente stimato e inviarono forze più grandi sull'isola nei loro successivi tentativi di riprendere l'aeroporto di Henderson.

Cenni storici

Le forze americane sbarcarono sulle isole di Guadalcanal, Tulagi e Florida nelle Isole Salomone il 7 agosto 1942. Gli sbarchi su queste isole avevano lo scopo di impedire ai giapponesi di usarle come basi per minacciare le rotte di rifornimento tra gli Stati Uniti e l'Australia e per proteggere le isole come punti di sosta per una campagna con l'obiettivo finale di isolare la principale base giapponese a Rabaul accanto a sostenere la campagna alleata in Nuova Guinea. Questi sbarchi segnarono l'inizio della campagna di Guadalcanal della durata di sei mesi.Cogliendo di sorpresa i giapponesi, le forze di sbarco alleate avevano raggiunto i loro obiettivi iniziali di proteggere Tulagi e le piccole isole, oltre a stabilire un aeroporto a Lunga Point a Guadalcanal dal notte dell'8 agosto. Le navi alleate furono sorprese quella notte mentre scaricavano le petroliere