dizionario

Article

August 13, 2022

Il lessico “Ogni elenco che raccoglie parole in una lingua specifica, su un formato logico specifico, e mira a collegare ogni parola con il suo significato e a chiarirne la relazione con il significato”.

Terminologia e rooting

(Il lessico e il suo plurale dizionari e dizionari, o dizionari), che è un nome derivato dal verbo (Ajam), che significa rimuovere lo straniero. Ibn Jinni ha detto: (Ho usato il libro: ho rimosso il suo istijam). Il dizionario è un libro che include un gran numero di vocaboli della lingua disposti in un ordine specifico, insieme al modo della sua pronuncia, alla spiegazione e all'interpretazione dei suoi significati. La ragione di questo nome deriva dal nome del lessico arabo più famoso, che è il dizionario circostante del suo autore, Al-Fayrouzabadi. Alcune persone, a causa della popolarità del dizionario circostante, hanno chiamato ogni dizionario un dizionario. Questo è un errore. Al giorno d'oggi, è più comune riferirsi a libri in cui le parole sono tradotte da una lingua all'altra. Anche questo è un errore. Ciò che è corretto è usare la parola dizionario per tutti i tipi di dizionari e mantenere la parola “al-qamus” come nome scientifico per un dizionario specifico, composto esclusivamente da Al-Fayroozabadi.

Breve storia

La composizione lessicale (che è la scrittura di dizionari) è antica quanto le civiltà umane.Le nazioni precedenti con civiltà antiche hanno gettato le prime basi per i dizionari sotto forma di lettere classificatrici le cui tracce sono state trovate in alcune biblioteche del mondo. I Babilonesi e gli Assiri: Conoscevano questo tipo di composizione nel V secolo aC, quando nella biblioteca assira della città di Nyanikia furono ritrovate tavolette di ceramica contenenti cilindri verticali, contenenti spiegazioni della lingua assira e babilonese, che è la stessa base funzione dei dizionari moderni. I Greci ei Romani: Conobbero la composizione dei dizionari nel III secolo aC Tra le personalità greche più famose che hanno contribuito allo sviluppo dei dizionari primari ci sono: Aristotele Vance di Bisanzio: (morto nel 180 aC), bibliotecario di Alessandria, fece un elenco di parole greche strane e difficili, le interpretò e ne determinò il significato. Pamelus di Alessandria: (m. 6 d.C.) scrisse un dizionario in 96 libri che includeva tutti i dizionari che lo hanno preceduto. Elios Densius: (morto nel 120 d.C.) compose un lessico di parole ateniesi (per il popolo di Atene) in dieci libri. I greci sono i padri dei moderni dizionari occidentali. I cinesi hanno composto molti dizionari, alcuni dei quali sono disposti secondo il significato e secondo il simbolo scritto della parola. Non conoscevano la disposizione secondo la parola fino al VI secolo d.C., e il primo lessico cinese organizzato secondo la parola fu il lessico Hofain, che fu composto tra gli anni (581-601 d.C.). Gli indiani ei loro dizionari erano interessati a spiegare le parole dei loro testi religiosi e poesie. Uno dei più antichi dizionari indiani è il