Muhammad bin Al-Qasim Al-Thaqafi

Article

May 18, 2022

Muhammad ibn al-Qasim al-Thaqafi, comandante di uno degli eserciti di conquista, era famoso per essere stato il conquistatore del Sindh. Suo padre, Al-Qasim Al-Thaqafi, era il governatore di Bassora ed è cugino di Al-Hajjaj bin Yusuf Al-Thaqafi.

Il suo lignaggio e origine

Muhammad ibn al-Qasim ibn Muhammad ibn al-Hakam ibn Abi Aqil ibn Masoud ibn Amer ibn Mutab al-Thaqafi, lui e Hajjaj ibn Yusuf si incontrano ad al-Hakam ibn Abi Aqil Nacque nell'anno 72 AH nella città di Taif in una famiglia ben nota. Nell'anno 75 AH, Al-Hajjaj bin Yusuf Al-Thaqafi fu nominato governatore generale dell'Iraq e degli stati orientali dello stato omayyade durante il regno del califfo Abdul Malik bin Marwan e cugino di suo padre, Al- Hajjaj, è un emiro e la maggior parte dei Banu Aqil del popolo Thaqif sono emiri e leader, e questo ha avuto un grande impatto sulla personalità di Maometto. Poi i pellegrini costruirono la città di Wasit, che divenne un campo per i suoi soldati che da loro dipendono nelle guerre.In questa città e nell'altro Iraq, Muhammad bin Al-Qasim crebbe e si formò come soldato, fino a diventare uno dei i leader quando aveva solo 17 anni.

Conquista del Sindh

I pirati del Sindh di Al-Dibel, con la conoscenza del loro re "Daher" nell'anno 90 AH, sequestrarono 18 navi con tutti i loro doni, marinai e donne musulmane, i cui padri lavoravano nel commercio e morirono a Serendib e Ceylon. per i pellegrini in difficoltà. Al-Hajjaj bin Yusuf Al-Thaqafi ha cercato di recuperare le donne e i marinai con mezzi pacifici, ma Daher si è scusato di non avere autorità sui pirati, quindi Al-Hajjaj si è ribellato, quindi Al-Hajjaj ha preparato un esercito dopo l'altro, il primo guidato da “Abdullah bin Nahban” martire Al-Bajali, così vinse il martirio senza arrivare a una questione decisiva. I pellegrini si arrabbiarono dopo aver visto le sue forze cadere martiri dopo martiri, così giurò di aprire questo paese, diffondere l'Islam nel suo territorio e decise di condurre una campagna organizzata, e il califfo Al-Walid bin Abdul Malik acconsentì, e dopo i pellegrini gli hanno promesso di restituire al tesoro dello Stato il doppio di quanto spende per aprire il vincolo di campagna. Al-Hajjaj scelse Muhammad ibn al-Qasim al-Thaqafi per guidare l'esercito di conquista. Quando vide la fermezza, il valore e la redenzione in lui, lo dotò di tutto l'equipaggiamento di cui aveva bisogno sul campo di battaglia, e l'eroe Muhammad ibn al-Qasim al-Thaqafi trasferì il suo esercito di ventimila combattenti dai migliori eroi e dal l'élite di soldati e l'esercito attraversarono i confini dell'Iran nell'anno 90 AH verso l'India, e i talenti di Muhammad ibn L'inimitabile denominatore nella guida e nella gestione delle battaglie, scavando trincee, alzando stendardi e bandiere ed erigendo manganese