Conferenza di Sanremo

Article

May 22, 2022

La Conferenza di Sanremo è stata una conferenza internazionale tenuta dal Consiglio Supremo degli Alleati del primo dopoguerra a Sanremo, in Italia, dal 18 al 26 aprile 1920. Vi hanno partecipato i principali alleati della prima guerra mondiale rappresentati dal Presidente del Consiglio Regno Unito (George Lloyd)), il Primo Ministro francese (Alexander Millern), il Primo Ministro italiano (Francisco Saverio Nitti), l'Ambasciatore del Giappone (K. Matsui) e un rappresentante del Belgio e della Grecia, per discutere Condizioni degli alleati per la pace con la Turchia in conformità con il Trattato di Sèvres e per ratificarlo dopo che la Siria ha dichiarato la sua indipendenza e ha convocato il principe Faisal come re alla Conferenza generale siriana l'8 marzo (marzo) 1920. Alla conferenza ha partecipato una delegazione ebraica composta da Chaim Weizmann, Nahum Sokolow e Herbert Samuel, che ha presentato un memorandum alla delegazione britannica sull'insediamento finale nel Mediterraneo orientale. Il ministro degli Esteri britannico Arthur Balfour è stato convocato per una consultazione e, nonostante l'obiezione della Francia a incorporare la Dichiarazione Balfour nelle decisioni della conferenza, la pressione britannica ha portato la Francia d'accordo.

Punti che ha ricercato

Il Trattato di Sèvres, che ha delineato il futuro della Mezzaluna Fertile, che include l'Iraq e la Siria naturale, inclusi Libano, Giordania e Palestina. Divisioni e Mandati secondo gli interessi delle Potenze Alleate, in modo che la Grande Siria sia divisa in tre parti: Siria, Libano e Palestina, inclusa la Transgiordania. Ponendo la Siria e il Libano sotto il mandato francese, Palestina e Giordania sotto il mandato britannico, oltre all'Iraq.Lo status della Palestina sotto il mandato britannico ha causato diffusi scontri tra ebrei e arabi nella città di Gerusalemme. La conferenza ha anche affrontato le tensioni franco-tedesche nel bacino della Ruhr per quanto riguarda i termini del Trattato di Versailles e ha rifiutato di consentire alla Germania di aumentare le dimensioni del suo esercito.

Risultati del trattato

Lo status di Siria e Libano sotto mandato francese. L'Iraq fu posto sotto il mandato britannico. Porre la Palestina e la Transgiordania sotto il mandato inglese con l'obbligo di attuare la Dichiarazione Balfour. L'accordo tra Gran Bretagna e Francia che quest'ultima rinuncerebbe all'area di Mosul in cambio di una quota del 25% del petrolio di Mosul estratto dalla "Iraq Oil Company" britannica, con la Francia che concede alla compagnia le strutture per il trasporto del petrolio.

Cenni storici

La Conferenza siriana si riunì il 16 Jumada al-Akhira 1338 AH 8 marzo 1920 d.C. e prese diverse decisioni storiche che stabilivano la dichiarazione della completa indipendenza della Siria con i suoi confini naturali, inclusa la Palestina, respingendo la pretesa sionista di stabilire una patria nazionale per gli ebrei in Palestina, e l'istituzione di un governo responsabile della conferenza, che è il Parlamento, e comprendeva rappresentanti eletti dal popolo in Siria, Libano e Palestina, e l'inaugurazione del