Faisal Orani

Article

May 18, 2022

Faisal "Mohammed Rashad" Salman Hourani (nato il 23 marzo 1939 a Masmiya al-Saghira - morto il 12 maggio 2022 a Ginevra), scrittore e giornalista palestinese che ha lavorato nei media dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina e ha diretto il Dipartimento di studi in esso, e ha pubblicato diverse opere letterarie e politiche che trattano della storia della questione e della politica palestinese.

La sua educazione e la sua educazione

Nato nel 1939 nel piccolo villaggio di Masmiya nel distretto di Gaza, si rifugiò con la famiglia a seguito della guerra del 1948 nella Striscia di Gaza, poi la famiglia si trasferì a Damasco, dove ricevette la sua istruzione scolastica e ha lavorato come insegnante e si è laureato all'Università di Damasco nel 1964 in Filosofia, Sociologia e Psicologia.

La sua attività politica e giornalistica

Ha vissuto per un anno in Algeria, dove ha lavorato nella stampa, poi nel 1965 è tornato a Damasco e ha lavorato come editore per il quotidiano Al-Baath e ha scritto programmi per la radio e la televisione siriana. Nel 1962 si unì al Partito socialista arabo Ba'ath e ne rimase membro fino a quando non fu licenziato nel 1968. Tuttavia, continuò a lavorare come redattore capo della rivista "Al-Tala'i" fino al 1970. è stato anche membro del comitato editoriale della rivista "Voice of Palestine". Nel 1977 e nel 1978 ha ricoperto la carica di Vice Rappresentante dell'Organizzazione per la Liberazione a Mosca durante, quindi è tornato a Damasco, dove ha diretto il Dipartimento di Informazione e Relazioni Pubbliche presso il Dipartimento Politico dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina. Nel 1979 ha lavorato presso il Centro di Ricerca di Beirut, dove ha poi assunto la direzione del periodico "Affari della Palestina".Dopo la guerra del 1982, si è trasferito con il personale del centro a Nicosia, Cipro. Ha rappresentato l'Unione degli scrittori palestinesi nel Consiglio nazionale palestinese, che si è riunito ad Amman nel 1984, e nel 1988 è stato nominato membro del Consiglio nazionale palestinese. Nel 1989 si trasferisce a Vienna, e nel 1995 torna nelle aree dell'Autorità Nazionale in Palestina, dove risiede parzialmente.

Dai suoi scritti

The Trapped (romanzo), 1973 Pensiero politico palestinese 1964-1974: uno studio delle principali carte dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina, 1980 Il pesce della gola (un romanzo), Pubblicazioni del Ministero della Cultura, Damasco, 1983 Abdel Nasser e la questione della Palestina - Una lettura dei suoi pensieri e delle sue pratiche, Fondazione per la cultura palestinese, Acri, 1987 Le radici del rifiuto palestinese - 1918-1948, Sharq Press, Nicosia, 1990 Paths of Exile (una biografia in cinque parti), Institute for Palestine Studies, Beirut, 1994-2004 Nostalgia (un romanzo), Centro per i rifugiati palestinesi e la diaspora, 2004 Bir al-Shoum (un romanzo), l'Istituto Arabo di Studi, Beirut, 2005 Paula ed io, Dar Al-Tanweer, Ramallah, 2022 Fatima, La sua vita e la sua morte, Dar al-Tanweer, Ramallah, 2022

Premi e lodi

Nel dicembre 2004, il Ministero della Cultura palestinese gli ha conferito il Premio Autobiografico Palestinese, per la sua autobiografia "The Paths of Exile", che è stata pubblicata in più parti negli anni dal 1994 al 2004.

Riferimenti

Porta Palestina cancello delle bandiere . cancello