Palestina

Article

May 29, 2022

Palestina (ebraico: פלשתינה o פלסטין a seconda del contesto, greco: Παλαιστίνη) è l'area geografica a sud-est del Mediterraneo fino alla Valle del Giordano. In alcune definizioni, la definizione si estende fino a comprendere le aree ad est del fiume Giordano, situate nell'Asia occidentale e che collega il Nord Africa con la sua posizione e la penisola del Sinai al punto d'incontro dei due continenti, formando la parte sud-occidentale del Levante collegata all'Egitto; Fu punto di passaggio e intersezione di culture, commercio e politica, oltre alla sua centralità nella storia delle religioni, perciò molte delle sue città hanno un significato storico o religioso, soprattutto Gerusalemme. I confini della regione storica oggi si basano su diverse entità politiche sovrapposte: lo Stato di Israele (istituito nella guerra del 1948 dopo lo sfollamento di centinaia di migliaia di palestinesi dalla loro patria), la Cisgiordania e la Striscia di Gaza, che Israele ha occupato nella guerra del 1967. Oltre al controllo militare israeliano su tutta la Cisgiordania, i residenti delle città sono soggetti alla I territori occupati sono un'Autorità Autonoma Palestinese che gestisce gli affari civili della popolazione dal 1994 in base agli Accordi di Oslo, inoltre al fatto che l'intera Striscia di Gaza è stata sotto il controllo dell'Autorità Nazionale Palestinese dal ritiro di Israele dalla Striscia di Gaza nel 2005. Nel 2007, la divisione dell'autorità politica nelle aree autonome ha portato all'emergere dell'Autorità nella Striscia di Gaza e altre città della Cisgiordania. La popolazione all'interno di questi confini è stimata in circa 11.900.000 persone, poiché gran parte della popolazione della Palestina storica oggi è di lingua araba (musulmani e cristiani), mentre l'altra parte della sua popolazione è di lingua ebraica, seguaci di immigrati ebrei e membri di altri popoli, e la loro percentuale è oggi del 49%, mentre gli arabi costituiscono il 46% Dopo la prima guerra mondiale e le sue conseguenze dalla caduta dell'Impero ottomano, che controllava tutto il Levante, compresa la Palestina, attraverso il Trattato di Sèvres, la Conferenza di Sanremo e l'Accordo Sykes-Picot, furono tracciati i confini del Mandato britannico sulla Palestina, e i confini furono estesi longitudinalmente da nord a sud a circa quattro gradi di latitudine, estendendosi tra le latitudini 29,30 e 33,15 N e longitudine 34,15 e 35,40 E, con una superficie di 26.990 km2, compreso il Lago di Tiberiade e metà del Mar Morto. Confina a ovest con il Mar Mediterraneo con una linea costiera di 224 km di lunghezza, a est con Siria e Giordania, a nord con il Libano, a sud con l'Egitto e il Golfo di Aqaba. La Palestina è di forma rettangolare, la sua lunghezza da nord a sud è di 430 km, la sua larghezza a nord varia tra 51-70 km, e al centro è 72-95 km a Gerusalemme, mentre a sud la larghezza si espande fino a raggiungere 117 km a Rafah e Khan Yunis fino al Mar Morto. La regione ha una terra molto diversificata, ed è geograficamente divisa in quattro regioni, che sono da ovest a est, la pianura di