arabi

Article

August 17, 2022

Gli arabi sono un ramo dei popoli semitici concentrato principalmente nel mondo arabo, in entrambe le parti dell'Asia e dell'Africa, oltre alla costa orientale dell'Africa, minoranze in Iran e Turchia, e piccole minoranze di discendenti di conquistatori e predicatori in paesi come il Kazakistan, l'India, il Pakistan, l'Indonesia e altri paesi della diaspora.Uno di questi è arabo, e questo significato è determinato da un background etnico o linguistico o culturale. Politicamente, un arabo è ogni persona la cui lingua madre è l'arabo. Ci sono minoranze arabe in numero significativo nelle Americhe, in Europa, in Iran e in Turchia. Secondo le tradizioni abramitiche, gli arabi sono attribuiti al profeta Ismaele, e secondo alcuni cronisti e genealogisti arabi a Ya'rub, entrambe le cose non possono essere provate storicamente. Nella storia, la più antica menzione della parola arabo risale a un testo assiro del IX secolo a.C. e, secondo la teoria della maggior parte dei ricercatori, significa il popolo del deserto, nella lingua assira e in una serie di altre lingue semitiche . Il deserto previsto è il deserto del Levante a sud della Mezzaluna Fertile e la sua estensione, fino a comprendere l'intera Penisola Arabica, che è stata chiamata fin dall'epoca greca con il nome di Arabia (in latino: Arabia), a significare l'arabo Paesi. La teoria alternativa dice che gli arabi sono un nome scientifico per le persone nei beduini e nelle aree urbane, non solo le tribù.In ogni caso, il più antico regno arabo urbano è il Regno di Lihyan nel IV secolo a.C. e anche il Regno di Kinda nel II secolo aC; Con riferimento al fatto che l'antica civiltà dello Yemen, agricola e non prevalentemente migratoria, è stata classificata sotto forma di civiltà semitica indipendente, o per essa è stata individuata una speciale sottoclassificazione, ovvero gli Arabi del Sud. Il popolo del deserto, e che il popolo del deserto è chiamato Arabo. Fino ai giorni nostri, gli storici arabi hanno diviso la storia degli Arabi in due parti, prima dell'Islam e della cosiddetta Jahiliyyah, e dopo l'Islam in cui gli Arabi furono in grado di governare un vasto e prospero impero, specialmente durante l'era omayyade - sia a Damasco che in Andalusia - e l'era abbaside - in particolare la prima era abbaside e la sua metropoli di Baghdad - questa sovranità produsse ricchi modelli civilizzati e si mischiò con altri popoli che hanno abbracciato l'Islam.Queste regioni sono in nome del mondo arabo, e grazie alla fase di rinascita araba nel XIX secolo, sono emerse le caratteristiche dell'identità araba contemporanea.

Beni

Le origini degli Arabi in genere risalgono alla Penisola Arabica, e si trovano oggi nella Penisola Arabica e in Oriente