Abdul Hamid II

Article

June 27, 2022

Abdülhamid II (in turco ottomano: Abdülhamid II; in turco moderno: Sultan Abdülhamid II o II. Abdülhamid). È il 102° Califfo dei Musulmani, il 34° Sultano dell'Impero Ottomano e il 26° dei Sultani della famiglia Othman che unirono il califfato e il sultanato, e l'ultimo di loro ad avere un'autorità reale. , durante il quale regnò individualmente, che i suoi oppositori chiamano "il ruolo della tirannia", e durò quasi trent'anni. Il sultano Abdul Hamid assunse il potere su Sha'ban il 10, 1293 AH - 31 agosto 1876, e fu rovesciato da un colpo di stato il 6 Rabi' al-Akhir 1327 AH - 27 aprile 1909). Fu posto agli arresti domiciliari fino alla sua morte il 10 febbraio 1918 d.C. Gli successe suo fratello, Sultan Mehmed V. Fu chiamato con diversi titoli, tra cui "il sultano oppresso", mentre i suoi oppositori lo chiamavano "il sultano rosso", e il suo nome veniva talvolta aggiunto al titolo di "l'invasore". È il fratello del sultano Murad V, del sultano Muhammad V e del sultano Muhammad VI. La modernizzazione dell'Impero Ottomano continuò durante il suo regno, inclusa la riforma burocratica, l'estensione della Ferrovia Rumelia e della Ferrovia Anatolica e la costruzione della Ferrovia di Baghdad e della Ferrovia dell'Hejaz. Inoltre, furono istituiti sistemi di registrazione della popolazione e controllo della stampa, insieme alla prima scuola locale nel 1898. Furono istituite diverse scuole professionali in diversi campi tra cui diritto, arte, recinti, ingegneria civile, medicina veterinaria e dogane, sebbene Abdülhamid II chiuse l'università di Istanbul nel 1881, ma la riaprì nel 1900, estendendo una rete di scuole secondarie, deduttive e militari in tutto l'impero. Le compagnie tedesche hanno svolto un ruolo importante nello sviluppo dei sistemi ferroviari e telegrafici. Abdülhamid ha supervisionato una guerra fallita con l'Impero russo (1877-1878) seguita da una guerra vittoriosa contro il Regno di Grecia nel 1897. Durante il suo regno, Abdülhamid ha rifiutato le offerte di Theodor Herzl di ripagare gran parte del debito ottomano (£ 150 milioni in oro) in cambio di una carta i sionisti possono stabilirsi in Palestina. Si dice che abbia detto all'inviato di Herzl: "Finché vivrò, non dividerò i nostri corpi, solo i nostri corpi possono essere divisi".

Vita in anticipo e regola

Abdülhamid II nacque mercoledì a Sha'ban 1258 AH/21 settembre 1842 nel "Palazzo Caragan" di Istanbul, figlio del sultano Abdülmecid I e della sultana circasso "Tirmoğgan" che morì quando aveva dieci anni. lui, divenne sua madre nello spirito e assunse la carica di Sultana A