Sahih musulmano

Article

May 18, 2022

Sahih Muslim è uno dei libri più importanti dell'hadith del Profeta per i musulmani tra i sunniti e il gruppo, e lo considerano il terzo libro più sano in assoluto dopo il Sacro Corano e poi Sahih al-Bukhari. Il libro Sahih Muslim è considerato uno dei libri delle moschee, che contiene tutti i capitoli degli hadith, come credenze, sentenze, etichetta, interpretazione, storia, virtù, virtù e altri. Fu compilato da Abu al-Husayn Muslim bin al-Hajjaj al-Qushayri al-Nisaburi, e in esso cercò di narrare solo gli hadith autentici su cui studiosi e studiosi di hadith erano d'accordo. Contiene più di tremila hadith senza ripetizioni e li ha selezionati da trecentomila hadith dai suoi archivi.

Circa l'autore

È Abu Al-Hussain Muslim bin Al-Hajjaj bin Muslim bin Ward bin Koshath Al-Qushairi Al-Nisaburi, uno dei più importanti studiosi di hadith tra i sunniti e il gruppo. È nato a Nishapur intorno all'anno 206 AH ed è cresciuto nella Casa della Conoscenza e Fadl, dove suo padre era Al-Hajjaj dello Sheikhdom. Fin dalla sua infanzia, l'Imam Muslim iniziò ad ascoltare e memorizzare hadith, e lo sentì per la prima volta nel 218 AH, quando all'epoca aveva dodici anni. Apprese per la prima volta degli anziani del suo paese e ascoltò molte delle loro narrazioni, e fece un lungo viaggio nella richiesta di hadith, durante il quale visitò più volte i paesi islamici e partì per il Levante, l'Egitto e l'irrigazione. Rimase circa quindici anni nello studio degli hadith, durante i quali incontrò un gran numero di sceicchi e raccolse più di trecentomila hadith. Gli studiosi del suo tempo e quelli dopo di loro lo lodarono e riconobbero il suo Imamato, il progresso e la maestria nella scienza degli hadith.Tra i detti degli studiosi su di lui: Il suo sceicco Muhammad bin Abd al-Wahhab al-Farra ha detto a riguardo: "Il musulmano era uno degli studiosi del popolo e un vaso di conoscenza". Ibn al-Salah ha detto: "Dio, il Beato ed Eccelso, lo ha elevato alla sfera delle stelle ed è diventato un imam di pellegrinaggio. La sua menzione inizia e si ripete nella scienza degli hadith e di altre scienze". Ahmed bin Salamah ha detto: "Ho visto Abu Zara' e Abu Hatim dare la priorità al musulmano bin Al-Hajjaj nella conoscenza del Sahih rispetto agli sceicchi del loro tempo". Al-Nawawi ha detto: “È uno degli imam più eminenti in questo senso, i più eminenti che eccellono in esso, le persone di memorizzazione e perfezione e coloro che hanno viaggiato nella sua richiesta agli imam di paesi e paesi, e il suo riconoscimento del suo progresso in esso è indiscutibile tra la gente di abilità e conoscenza. E molte altre cose L'Imam Muslim bin Al-Hajjaj morì a Nishapur la vigilia di domenica venticinquesimo di Rajab nell'anno 261 AH all'età di cinquantacinque anni. Ha lasciato molti libri, la maggior parte nelle scienze degli hadith, alcuni dei quali abbiamo ricevuto e alcuni mancano ancora