Article

June 27, 2022

La Romania (in rumeno: România), ufficialmente Repubblica di Romania, è un paese europeo della penisola balcanica, a sud-est dell'Europa, a nord del fiume Danubio, e la capitale di Aus. Il delta del Danubio si trova sul suo territorio, dove il fiume Danubio passa nel sud del paese e sfocia nel Mar Nero. I Carpazi si trovano a sud e al centro del paese, confinano a nord con l'Ucraina, a nord-est con la Moldova, a est con il Mar Nero, a sud con la Bulgaria e a ovest con la Serbia e Ungheria. Il moderno stato della Romania è stato istituito dopo l'unione dello stato rumeno e della Moldavia guidato da Alexandro Ioan Cuza, e nel 1918 è stato raggiunto da Transilvania, Bucovina e Bessarabia, e all'epoca era chiamato "Romania", con un'area di ​​​​295 km².Repubblica semi-presidenziale, è al nono posto per superficie (238.391 kmq) e settimo per popolazione (19.535.380 milioni di persone) per i paesi dell'Unione Europea. La capitale del paese è Bucarest, che è la città più grande della Romania e al sesto posto per popolazione (1,9 milioni di persone) tra le città dell'Unione Europea. Nel 2007 la città di Sibiu è stata la capitale della cultura europea.La Romania è membro dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico dal 29 marzo 2004 e membro dell'Unione latina, nonché dell'Organizzazione internazionale della francofona e della francofona. Ci sono discussioni serie per entrare nell'area Schengen. È membro dell'Organizzazione per la cooperazione economica del Mar Nero e ha aderito all'Unione europea il 1 gennaio 2007.

Etimologia

Il nome Romania deriva dalla parola "romano" (romano: român), che significa romano, che a sua volta deriva dalla parola latina "Romanus" (latino: romanus), che significa "cittadino di Roma".

Storia

Preistoria e antichità

I più antichi resti umani dall'Europa scavati in una grotta con ossa, nell'odierna Romania. Risale a più di 42.000 anni e rimane le tracce umane più antiche del continente europeo e può rappresentare le prime persone ad entrare nel continente europeo. I resti sono interessanti perché sono una miscela di antichità, umani moderni e caratteristiche morfologiche di Neanderthal. Uno dei fossili trovati era la mascella inferiore di un maschio adulto e risale a 34.000-36.000 anni fa, il che lo rende uno dei fossili più antichi trovati nella storia umana moderna.