dinamiche di gruppo

Article

August 15, 2022

La dinamica di gruppo è un sistema di comportamenti e processi psicologici che si verificano all'interno dello stesso gruppo sociale (chiamato dinamiche intragruppo), o tra diversi gruppi chiamati dinamiche intergruppi. Lo studio delle dinamiche di gruppo è utile per comprendere i comportamenti decisionali, per tracciare la diffusione della malattia nella società, per creare tecniche di trattamento efficaci e per tracciare l'emergere e la popolarità di nuove idee e tecnologie. Le dinamiche di gruppo sono al centro della comprensione del razzismo, del sessismo e di altre forme di pregiudizio sociale e discriminazione. Questi concetti sono solitamente studiati nei campi della psicologia, della sociologia, dell'antropologia, delle scienze politiche, dell'epidemiologia, dell'istruzione, del lavoro sociale, degli affari e degli studi sulla comunicazione. La dinamica di gruppo può essere definita come un campo di studio che si concentra sullo sviluppo di concetti sulla natura del gruppo, le leggi che controllano il suo sviluppo, le sue relazioni interconnesse con gli individui e con altri gruppi e i postulati che si riferiscono ad esso.

etichetta

Il termine "dinamiche di gruppo" è composto da due parole: Dinamico: lo stato del flusso e delle attività coerenti, coerenti e combinate che portano al raggiungimento di un obiettivo di gruppo come previsto. Gruppo: un'unità sociale di due o più individui che condividono convinzioni e valori comuni, seguono le stesse regole e lavorano per obiettivi e compiti reciprocamente concordati.

Le teorie più importanti

Gustave Le Bon

Lo studio dello psicologo sociale francese Gustave Le Bon, intitolato "The Crowd: A Study of the Popular Mind", pubblicato nel 1896, fu la base per la creazione e lo sviluppo della psicologia di gruppo.

William McDougall

Lo psicologo britannico William MacDougall, nel suo lavoro The Group Mind (1920), ha studiato le dinamiche di gruppi di varie dimensioni e gradi di organizzazione.

Sigmund Freud

Sigmund Freud si proponeva di sollevare questioni di psicologia di gruppo dai principi di Le Bon nella sua ricerca "Psicologia di gruppo e analisi dell'Io" (pubblicata nel 1922), ma si arrabbiò con l'argomento e iniziò a proporre le proprie idee nella sua ricerca intitolata " Totem e Haram". Theodor Adorno ha affermato nel suo libro "Teoria freudiana e stile di propaganda fascista" che Freud è stato il primo a vedere l'emergere e la natura del fascismo nell'influenzare le masse.

Giuseppe Moreno

Joseph Moreno era uno psichiatra, drammaturgo, filosofo e teorico che coniò il termine "psicoterapia" all'inizio degli anni '30 e all'epoca ebbe una grande influenza.

Kurt Levine

Levine è considerato il fondatore del movimento, che si è concentrato sullo studio scientifico del gruppo. Ha coniato il termine "dinamico".