Golfo di Aqaba

Article

May 22, 2022

Il Golfo di Aqaba è il ramo orientale del Mar Rosso, confinato ad est della penisola del Sinai e ad ovest della penisola arabica. Oltre alle coste dell'Egitto e dell'Arabia Saudita su questo Golfo, è l'unico sbocco per Israele e la Giordania sul Mar Rosso. Il Golfo di Aqaba prende il nome dalla città di Aqaba, situata nell'estremo nord del Golfo.

Geografia

Il Golfo di Aqaba si trova ad est della penisola del Sinai e ad ovest della penisola arabica, lungo la convergenza delle placche tettoniche araba e africana, terminando a nord nel Wadi Araba. Il confine orientale del deserto del Negev in Palestina e lo Stretto di Tiran è il confine meridionale del Golfo. La lunghezza del Golfo di Aqaba dallo Stretto di Tiran a sud fino a Wadi Araba a nord è di (160) km e la sua larghezza è di 24 km. Il punto più profondo del Golfo è (1.850) metri sotto il livello del mare. Quattro paesi si affacciano sul Golfo, le coste dell'Arabia Saudita e dell'Egitto si estendono sui lati orientale e occidentale e le coste della Giordania e di Israele sono confinate in una stretta striscia nell'estremo nord del Golfo.

Correnti d'acqua

Il Golfo di Aqaba è un bacino idrico semichiuso collegato attraverso uno stretto e relativamente poco profondo con il resto del Mar Rosso. Questo stretto che si collega con il Mar Rosso ha un'influenza attiva e vitale sul Golfo attraverso il processo di marea. Come molti oceani del mondo, il Golfo mostra un comportamento ciclico e stagionale: in primavera gli strati d'acqua si formano e variano, in estate lo strato superficiale caldo e poco profondo viene preservato e successivamente si approfondisce per produrre una miscela acquosa degli strati più profondi in inverno. Questa miscelazione stagionale degli strati d'acqua è fortemente influenzata dallo scambio d'acqua che avviene con il Mar Rosso. Notando che sembra che le fluttuazioni annue parziali degli strati d'acqua in inverno siano ciò che determina il valore della profondità massima di miscelazione tra gli strati d'acqua.

Città che si affacciano sul Golfo di Aqaba

Nella parte settentrionale del Golfo si trovano 3 città importanti: Taba in Egitto, Aqaba in Giordania ed Eilat in Israele, tre città considerate importanti porti commerciali strategici per questi paesi, in quanto il porto di Aqaba è l'unico porto marittimo di La Giordania e il porto di Eilat sono l'unico porto marittimo per Israele sul Mar Rosso. Queste città sono anche una destinazione turistica per coloro che vogliono godersi il clima caldo della regione. Haql in Arabia Saudita è la più grande città saudita sul Golfo di Aqaba. Ci sono anche Sharm El Sheikh e Dahab nella penisola del Sinai. La città più grande del Golfo di Aqaba è Aqaba, con una popolazione di circa 108.000 abitanti (nel 2009). Popolazione, seguita dalla città di Eilat con una popolazione di 48.000 abitanti (nel 2009).

Storia

I confini internazionali intorno alla testa del Golfo furono tracciati dall'Impero Britannico e dall'Impero Ottomano. Nel 1906 l'Impero Ottomano trasferì il controllo della penisola del Sinai