Guardie rivoluzionarie iraniane

Article

May 18, 2022

Il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche (persiano: sepah pasdaran enghel-e-Islami), noto semplicemente come le Guardie Rivoluzionarie (persiano: pasdaran), che significa "la guardia", il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche, il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche, o generalmente in Arabo la Guardia Rivoluzionaria Iraniana, è uno dei rami delle forze armate iraniane che è stato fondato dopo la Rivoluzione Islamica Iraniana per ordine dell'Ayatollah Ruhollah Khomeini. Mentre l'esercito regolare della Repubblica Islamica dell'Iran difende i confini dell'Iran e mantiene l'ordine interno in conformità con la costituzione iraniana, la Guardia Rivoluzionaria "Pasdaran" protegge il regime della Repubblica Islamica in patria e all'estero. Il ruolo delle Guardie Rivoluzionarie è incentrato sulla protezione del regime islamico e sulla prevenzione di interventi stranieri, colpi di stato militari o "movimenti devianti ed estremisti". Il nome Iran non si trova nel logo della Guardia Rivoluzionaria La Guardia Rivoluzionaria è composta da circa 125.000 militari tra cui soldati a terra (forze di terra), spaziali (forze aerospaziali) e la marina. Attualmente, la Guardia mira a sviluppare le sue forze navali per controllare il Golfo Persico. Controlla anche la forza paramilitare Basij (persiano: saj), composta da dozzine di milizie che raccolgono sotto le sue brigate un totale di 90.000 lavoratori.In quanto esercito ideologicamente motivato, il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche (IRGC) si occupa di ogni aspetto della società iraniana. La Guardia Rivoluzionaria ha sperimentato un'espansione sociale, politica, militare ed economica sotto il presidente Mahmoud Ahmadinejad, in particolare nelle elezioni presidenziali iraniane del 2009 e nella repressione delle proteste post-elettorali. Tutto ciò ha spinto gli analisti del mondo occidentale a dire che il potere politico della Guardia superava il Wilayat al-Faqih.

Organizzare

La Guardia Rivoluzionaria è la forza principale nel mantenimento della sicurezza nazionale; È responsabile della sicurezza interna e delle frontiere, si occupa delle forze dell'ordine ed è il principale motore della forza aerospaziale. Di solito, il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche conduce guerre ineguali, poiché fa affidamento su un gran numero di milizie e organizzazioni che lo aiutano a inclinare la guerra a suo favore. Attualmente, le Guardie controllano lo Stretto di Hormuz e pretendono di volta in volta di svolgere speciali operazioni di resistenza in paesi arabi come Siria e Iraq. La Guardia Rivoluzionaria mira a integrare la forza militare iraniana, poiché ci sono forze che operano sotto la sua bandiera, e si concentra su vari ruoli operativi e di leadership. Le Guardie Rivoluzionarie sono l'arma dello stato iraniano insieme alle sue forze aeree, marittime e terrestri, poi ai suoi servizi di intelligence e al resto delle forze speciali. La Guardia controlla anche la milizia Basij, che si basa su volontari con oltre 90.000 dipendenti.