estate

Article

June 27, 2022

L'ora legale è il cambio dell'ora ufficiale in un paese o governatorato due volte l'anno e per un periodo di diversi mesi ogni anno. Gli orologi ufficiali vengono ripristinati all'inizio della primavera, facendo avanzare l'orologio di sessanta minuti. Per quanto riguarda il ritorno all'ora normale, cioè quella invernale, avviene nella stagione autunnale. L'obiettivo di aumentare di un'ora l'ora ufficiale è di anticipare l'orario di lavoro e le altre attività pubbliche, in modo da ottenere più tempo durante le ore diurne, che aumentano gradualmente dall'inizio della primavera fino al pieno dell'estate, e da questo decrescono data fino al culmine dell'inverno. Il fenomeno dell'aumento delle ore di luce in primavera e in estate e della diminuzione in autunno e in inverno deriva dall'inclinazione dell'asse di rotazione terrestre di 23,4 gradi rispetto al piano del suo percorso attorno al sole. La differenza tra la lunghezza del giorno in estate e la sua lunghezza in inverno aumenta gradualmente in proporzione alla distanza del sito dall'equatore, in quanto si nota che le ore di luce diurna nei paesi tropicali difficilmente aumentano e non necessitano dell'ora legale , mentre la sua utilità aumenta con la distanza dalla linea. L'americano Benjamin Franklin fu il primo a proporre l'idea dell'ora legale nel 1784, ma l'idea non apparve seria fino all'inizio del XX secolo, quando fu riproposta dal britannico William Willt, che fece sforzi per promuoverlo. I suoi sforzi si conclusero con un disegno di legge discusso e respinto dal Parlamento britannico nel 1909. L'idea dell'ora legale è stata realizzata per la prima volta durante la prima guerra mondiale, quando le condizioni nei paesi in guerra hanno costretto nuovi modi per risparmiare energia. La Germania è stato il primo paese a introdurre l'ora legale e presto la Gran Bretagna ha seguito l'esempio.

Giustificazione e ragionamento

Poiché le società moderne operano sulla base dell'ora solare piuttosto che dell'ora solare, la maggior parte delle persone non regola i propri orari in base al movimento della Terra rispetto al sole. Ad esempio, i tempi di lavoro, studio e trasporto sono impostati alla stessa ora durante tutto l'anno, indipendentemente dalla posizione del sole. Considerando che le ore totali di luce solare durante il giorno nelle regioni non tropicali variano notevolmente tra l'autunno e l'inverno, e la primavera e l'estate, di conseguenza, se si applicasse l'"ora solare" tutto l'anno, gran parte delle lunghe ore di luce solare cadrebbe al mattino presto, mentre potrebbe esserci un lungo periodo di oscurità la sera. Di solito le ore dell'alba si perdono perché la maggior parte delle persone tende a dormire nelle prime ore del mattino, mentre se cambiano questo sistema in sera entro l'ora legale possono approfittarne, è facile per le persone svegliarsi presto e beneficiare del luce del sole, ma non è un modo di lavorare