Article

May 18, 2022

Bilad al-Sham o Siria storica, o Siria naturale (greco: Σύρια); (latino: Siria); Naqahra: Siria, è un nome storico per una parte del Mashreq arabo che si estende sulla costa orientale del Mediterraneo fino ai confini della Mesopotamia. Oggi, in senso moderno, questa regione costituisce: Siria, Libano, Giordania e Palestina storica, oltre alle aree di confine limitrofe come la regione di Al-Jawf e la regione di confine settentrionale nel Regno dell'Arabia Saudita. si espande per includere Cipro, l'intero Sinai e l'isola dell'Eufrate.

Confini del Levante

L'uso più antico del termine Siria risale ai Greci, e si riferisce alla costa orientale del Mediterraneo e alla sua estensione alla Mesopotamia e all'intera Mezzaluna Fertile fino a parti dell'Armenia, come descritto dallo storico romano Plinio il Vecchio. Questi confini concordano con la derivazione del nome Siria, che è più probabile che derivi dall'assiro Ἀσσυρία, come menzionato dagli storici greci e romani, e la maggior parte dei ricercatori contemporanei era d'accordo con loro. Dopo la caduta della Mesopotamia ai Persiani Parti alla fine dell'era seleucide, il cambiamento iniziò entro i confini del termine, in quanto limitato all'area rimasta in mano ai Seleucidi e dopo di loro ai Romani, che è grosso modo l'area compresa tra la costa mediterranea e l'Eufrate; Questo è il significato che gli Arabi conoscevano prima dell'Islam e continuarono per tutta l'era islamica. Nella concezione attuale della maggior parte delle persone, "il Levante" o "Grande Siria" include: Siria, Libano, Giordania, Palestina storica (Cisgiordania, Striscia di Gaza e le terre su cui è stato fondato lo Stato di Israele nel 1948 guerra) e le terre che entrarono a far parte della Turchia (come le province settentrionali della Siria e la Brigata Iskenderun), oltre a Iskenderun, Cilicia, Turchia meridionale, fino ai monti del Tauro. Per quanto riguarda la comprensione del termine Grande Siria da parte di Antoun Saadeh, adottata dal Partito nazionalsocialista siriano, si basa principalmente sull'antica comprensione greca del nome e include l'intera Mezzaluna Fertile, oltre a Sinai e Cipro. Nella concezione storica degli arabi, i confini del Levante iniziano a sud da Dumat Al-Jandal (nella regione di Al-Jawf), dove Al-Waqidi menzionò nel Libro di Al-Sawaif che la spedizione di Dumat Al- Jandal fu la prima delle conquiste del Levante e disse:

Geografia e terreno

Il Levante si estende dalla catena montuosa del Tauro a nord fino alla penisola del Sinai a sud. Questa terra è caratterizzata da due catene montuose parallele (occidentale e orientale) che si dividono da nord a sud parallelamente alla costa. La catena costiera occidentale inizia a nord alla confluenza di