Civiltà della valle dell'Indo

Article

May 18, 2022

La civiltà della valle dell'Indo risale all'età del bronzo nelle regioni nord-occidentali dell'Asia meridionale e la sua esistenza continuò dal 3300 a.C. al 1300 a.C. e raggiunse la sua piena crescita nel periodo compreso tra il 2600 a.C. e il 1900 a.C. La civiltà della valle dell'Indo, insieme all'antico Egitto e alla Mesopotamia, fu una delle tre prime civiltà del Vicino Oriente e dell'Asia meridionale, e una delle tre più diffuse, estendendosi dall'Afghanistan nord-orientale, attraverso una vasta area del Pakistan, fino al India occidentale e nordoccidentale. . La civiltà della valle dell'Indo fiorì nei bacini del fiume Indo, che corre lungo il Pakistan, e lungo una rete di fiumi perenni, spesso alimentati dai monsoni, che un tempo scorreva vicino al fiume monsonico Ghaggar Hakra nell'India nordoccidentale e nel Pakistan orientale. Le città di civiltà erano note per l'urbanistica, le case in mattoni, i sofisticati sistemi di drenaggio, i sistemi di approvvigionamento idrico, i grandi complessi edilizi non residenziali e le nuove tecniche di artigianato (prodotti di corniola, intaglio di sigilli) e metallurgia (rame, bronzo, piombo, lattina). È molto probabile che le grandi città di Mohenjo-daro e Harappa siano cresciute fino a contenere tra le 30.000 e le 60.000 persone e la civiltà stessa, durante la sua prosperità, potrebbe aver incluso tra uno e cinque milioni di individui. La graduale aridità del suolo della regione durante il terzo millennio aC potrebbe essere stata il catalizzatore iniziale dell'urbanizzazione associata alla civiltà, ma alla fine; La mancanza di approvvigionamento idrico fu anche motivo sufficiente per la fine della civiltà e per la dispersione della sua popolazione verso est. La civiltà dell'Indo era anche conosciuta come la civiltà Harappa, dopo la scoperta di Harappa, il primo sito esplorato all'inizio del XX secolo in quella che allora era la provincia del Punjab dell'India britannica, ora conosciuta come lo Stato del Pakistan. La scoperta di Harappa e, poco dopo, di Mohenjo Daro fu il culmine del lavoro iniziato nel 1861 con l'istituzione dell'Archaeological Survey of India durante il Raj britannico. Tuttavia, esistevano civiltà antiche e successive nella stessa area, di solito chiamate "Harappa primitiva" e "Harappa tarda"; Per questo motivo, la civiltà Harappa è talvolta chiamata civiltà Harappa in via di sviluppo per distinguerla da queste altre civiltà. Nel 2002, nella regione di Harappa erano state dichiarate oltre 1.000 città e insediamenti in via di sviluppo, di cui poco meno di un centinaio erano stati scavati. Tuttavia, ci sono solo 5 grandi siti urbani: Harappa e Mohenjo Daro (Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO).