cittadinanza

Article

June 27, 2022

Cittadinanza (francese: Citoyenneté) indica un individuo che è membro di un paese e ha quindi diritto ai privilegi che l'appartenenza comporta. Nel suo senso politico, cittadinanza si riferisce ai diritti garantiti dallo Stato a coloro che ne detengono la cittadinanza, e agli obblighi che esso impone loro; Oppure può significare la partecipazione dell'individuo agli affari della sua patria e ciò che lo fa sentire appartenente ad essa. Da una prospettiva socio-economica, la cittadinanza è intesa a soddisfare i bisogni fondamentali degli individui, in modo che le preoccupazioni personali non li preoccupino di questioni di bene comune, così come le persone si riuniscano attorno a interessi e obiettivi comuni, in un modo che stabilisca cooperazione, integrazione e azione collettiva congiunta.

Elementi di base della cittadinanza

La cittadinanza si compone di tre elementi fondamentali:

Elemento Civile

Comprende la libertà individuale, la libertà di espressione, credo e credo, il diritto alla proprietà, il diritto alla giustizia e il raggiungimento della componente civica della cittadinanza nelle istituzioni giudiziarie.

ELEMENTO POLITICO

Significa il diritto a partecipare alla vita politica come cittadino come elemento attivo del potere politico, attraverso il Parlamento.

Elemento sociale

Significa il godimento da parte del cittadino dei servizi di assistenza sociale e la soddisfazione dei suoi diritti economici, che includono l'istruzione e la buona assistenza sanitaria, solo per citarne alcuni. Ecco perché si dice di ogni essere umano che gode della cittadinanza, se gode di determinate caratteristiche sociali, che hanno un significato politico legalmente riconosciuto, come diritti, doveri, obblighi e libertà di decisione, che rappresentano una questione legata alla proprio interesse, e nella partecipazione agli interessi pubblici, nonché alla partecipazione alla società civile. Questa cittadinanza è chiamata "di base o di fatto", in opposizione al godimento della cittadinanza formale, un termine che è diventato consuetudine in quest'epoca per limitarne il significato all'individuo che è membro di uno stato-nazione. Il godimento della cittadinanza nel suo primo significato richiede che questo individuo faccia parte di un'entità politica sociale, e che quei diritti, doveri e altre materie, che l'individuo ha diritto di possedere nella loro forma concreta, oltre che nella loro forma morale , in base al fatto di essere un membro di questa entità. La cittadinanza è concessa solo a coloro che, secondo la costituzione e la legge, hanno il diritto di partecipare al governo del proprio Paese, attraverso le istituzioni politiche, legali e costituzionali di governo. Quanto ai soggetti che risiedono in una terra e che sono costretti ad obbedire agli ordini loro impartiti senza partecipare, in qualche modo, alla loro preparazione o emissione, come gli stranieri, con possibilità di godere dei diritti civili, questa categoria non è considerata cittadini, cioè originariamente membri del gruppo politico.