Il Corano

Article

May 22, 2022

Il Corano, chiamato l'onore ٱlqran ٱlkarim, è il libro dei miracoli di Dio quando i musulmani venerano e credono che la Parola di Dio, e che aveva rivelato al profeta Maometto alla dichiarazione e ai miracoli, ed è conservata nei seni e nei versi di ogni tocco o torsione, e che Mnicolࣱ altrettanto frequentemente, e come un devoto leggeva, e che un altro I libri celesti dopo i Libri di Abramo, i Salmi, la Torah e l'Injeel. Il Corano è il più antico libro arabo, ed è ampiamente considerato il più prezioso linguisticamente, grazie alla sua combinazione di eloquenza, eloquenza ed eloquenza. Il Corano ha un impatto e un merito nell'unificazione e nello sviluppo della lingua araba e della sua letteratura e delle sue scienze morfologiche e grammaticali, e nell'impostazione, unificazione e consolidamento dei mattoni fondamentali per le regole della lingua araba. modernisti all'era della letteratura della diaspora nell'era moderna, a partire da Ahmed Shawki a Rashid Salim Al-Khoury e Gibran Khalil Gibran, e altri che hanno svolto un ruolo importante nel tentativo di spingere il revival della lingua e del patrimonio arabo nell'era moderna Il merito dell'unificazione della lingua araba è dovuto alla discendenza del Sacro Corano, poiché non fu unificato prima di quest'era, sebbene fosse ricco e flessibile, fino a quando il Corano fu rivelato e sfidò le folle con la sua affermazione, e ha dato alla lingua araba un flusso di buona raffinatezza e dolcezza di rima, e l'eloquenza e l'eloquenza che la lingua araba non poteva. Il Nobile Corano unificò pienamente la lingua araba e la conservò dallo svanire e dall'estinzione, come accadde con molte altre lingue semitiche, divenute lingue defunte e svanite con il tempo, o lingue affette da debolezza e decadenza, e quindi il incapacità di stare al passo con i cambiamenti e le interazioni che la civiltà ei popoli del mondo antico e moderno conoscono.Il Corano contiene 114 sure che sono classificate in Meccan e Medinan secondo il luogo e il tempo della rivelazione. I musulmani credono che il Corano sia stato rivelato da Dio attraverso la lingua del re Gabriele al profeta Maometto per un periodo di circa 23 anni, dopo che il profeta Maometto raggiunse l'età di quarant'anni, fino alla sua morte nell'anno 11 AH / 632 d.C. . I musulmani credono anche che il Corano sia stato meticolosamente memorizzato dai Compagni, dopo che la rivelazione è stata rivelata al Profeta Muhammad, così lo ha memorizzato e letto ai suoi compagni, e che i suoi versetti sono dettagliati e dettagliati, e che affronta tutti generazioni in tutti i secoli, include tutte le occasioni e circonda tutte le condizioni.Dopo la morte del profeta Maometto, il Corano fu raccolto in un Corano, per ordine del primo califfo Abu Bakr al-Siddiq, secondo un suggerimento di il compagno Umar ibn al-Khattab. Dopo la morte del secondo califfo Omar Ibn Al-Khattab, quella copia rimase conservata con Umm Al-Mu'mini