Cisgiordania e Striscia di Gaza

Article

May 22, 2022

La Cisgiordania e la Striscia di Gaza (i Territori Palestinesi o il Territorio Palestinese Occupato) o (i Territori dei 67) come è noto sono termini usati per riferirsi alla parte della Palestina storica che fu occupata da Israele nel 1967, una parte sopra cui le Nazioni Unite non riconoscono la legittimità della sovranità israeliana. Israele controlla praticamente i confini e la circolazione delle merci e della popolazione palestinese, e le sue leggi si applicano ai coloni negli insediamenti israeliani da lui stabiliti e a Gerusalemme est, di cui ha ufficialmente annunciato l'annessione, mentre l'Autorità Autonoma Palestinese gestisce gli affari della popolazione palestinese dalla sua fondazione nel 1994.

Territori e Confini

Questa parte include: La Cisgiordania (che comprende Gerusalemme Est) (compresa la parte nord-occidentale del Mar Morto). La Striscia di Gaza (comprese le acque territoriali del Mar Mediterraneo adiacenti alla Striscia di Gaza) Gerusalemme Est comprende tutta la Vecchia Gerusalemme, compreso il Quartiere Ebraico e il Muro di Al-Buraq, che la comunità internazionale considera terre palestinesi occupate dallo Stato di Israele. Il termine Palestina occupata, utilizzato da alcuni paesi, è un altro termine che differisce dal termine Territori palestinesi occupati.

controllo

Le cosiddette aree della Cisgiordania e della Striscia di Gaza sono sorte a seguito del ritiro delle forze britanniche dalla Palestina e dei risultati della guerra del 1948, poiché rappresentano aree che non erano controllate dalle forze sioniste in quella guerra, e queste costituiscono all'interno dei confini della Palestina Mandataria, che all'epoca non rientrava nei confini del nascente Stato di Israele.La Cisgiordania era sotto il controllo giordano e la Striscia di Gaza era sotto l'amministrazione egiziana fino alla battuta d'arresto del 1967, quando Israele prese controllo della Cisgiordania e della Striscia di Gaza, insieme ad altre terre. Dal 1994 e nell'ambito degli Accordi di Oslo firmati tra Israele e l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina, gran parte delle città palestinesi sono state soggette all'autogoverno palestinese e Israele continua a controllare vaste aree della Cisgiordania. Lo stesso è avvenuto nella Striscia di Gaza fino al ritiro unilaterale di Israele dalla Striscia di Gaza nel 2005, portando le terre della Striscia di Gaza sotto il controllo palestinese. Nel 2007, a seguito di una lotta di potere tra Fatah e Hamas in seguito alle elezioni presidenziali e parlamentari che hanno diviso l'Autorità Palestinese, un governo controllato da Hamas controlla la Striscia di Gaza mentre un'autorità dominata da Fatah rimane in Cisgiordania.

Popolazione

I palestinesi in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza costituiscono la maggior parte dei palestinesi nella Palestina storica, insieme ai palestinesi della diaspora, e il loro numero in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza è stato stimato nel 2011 con 4.152.000 persone, oltre a circa 418.600 coloni israeliani in Cisgiordania e 215,