Divisione palestinese

Article

May 22, 2022

La divisione palestinese, che alcuni chiamano conflitto di fratellanza, è un termine che si riferisce all'emergere di due autorità politiche ed esecutive nell'estate del 2007 in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, una sotto il controllo del movimento Fatah in Cisgiordania e la altro sotto il controllo di Hamas nella Striscia di Gaza, dopo che Hamas ha vinto le elezioni legislative di inizio anno nel 2006, e l'emergere di una crisi politica legata agli ostacoli al trasferimento pacifico del potere, interno ed esterno, e al la subordinazione degli organi dell'Autorità Palestinese al partito, che è stata tradizionale e dalla firma degli Accordi di Oslo ha tenuto le redini dell'autonomia palestinese; Movimento Fatah. Il movimento di Hamas nella Cisgiordania occupata è soggetto a una guerra sistematica di sradicamento guidata da America, Israele e l'Autorità Palestinese del movimento Fatah, in modo che queste parti partecipino congiuntamente al compito di coordinamento quotidiano della sicurezza al fine di sradicare il movimento, la sua voce e i suoi strumenti di lavoro in Cisgiordania.

Il rapporto di Hamas e Fatah con l'Autorità Palestinese

L'ascesa dell'Autorità Palestinese

Nel 1994, con l'istituzione dell'Autorità Palestinese e la consegna di Gaza, Gerico e del resto delle città palestinesi della Cisgiordania e della Striscia di Gaza in un periodo successivo, la spaccatura si è approfondita e l'Autorità ha condotto ampie campagne di arresto incentrate su i capi di Hamas, i suoi membri e il suo apparato militare dopo ogni operazione contro l'occupazione. Il 25 febbraio 1996 la dirigenza dei servizi di sicurezza dell'autorità ha annunciato di aver condotto la più ampia campagna di arresti contro membri di Hamas e della Jihad islamica in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, durata diversi mesi, e il numero di detenuti il ​​13 aprile ha raggiunto più di 900 detenuti.La campagna è stata accompagnata da una campagna di raid dell'occupazione, e la campagna dell'Ap contro gli attivisti di Hamas non si è fermata, ma ha raggiunto la leadership politica del movimento.I servizi di sicurezza dell'Autorità ha arrestato diversi leader di Hamas, guidati da Mahmoud al-Zahar, Ahmed Bahr, Ghazi Hamad e Ibrahim al-Maqadma, che è stato sottoposto a gravi torture fino al peggioramento delle sue condizioni di salute.Nasr Yousef, all'epoca capo della polizia di Gaza, ha dichiarato che le sue forze erano «determinati a distruggere le strutture civili di Hamas, così come la sua ala militare»[1].

Intifada di Al-Aqsa

Con l'inizio della seconda intifada, l'arresto è stato interrotto con la forza delle armi e la rabbia delle masse, e l'inizio dell'Intifada di Al-Aqsa il 28 settembre 2000 d.C. ha segnato una nuova tappa, poiché i palestinesi si sono uniti contro l'occupazione, e iniziò i dialoghi interni guidati dall'Egitto e si concluse con l'accordo del Cairo tra le fazioni nel marzo 2005 d.C.

Hamas vince le elezioni

All'inizio del 2006 sono state organizzate le seconde elezioni legislative palestinesi, e le prime a cui ha partecipato Hamas, che hanno ottenuto sorprendentemente la maggioranza dei seggi nel Consiglio legislativo.