Assalto alla Moschea di Al-Aqsa 2022

Article

May 18, 2022

L'assalto alla Moschea di Al-Aqsa 2022 è un'operazione di assalto alla Moschea di Al-Aqsa effettuata dalle forze di occupazione israeliane, venerdì mattina, 15 aprile 2022 (corrispondente al 14 Ramadan 1443 AH), utilizzando gas lacrimogeni e bombe sonore, che ha portato nel ferimento di almeno 150 palestinesi. Durante l'incursione, alcuni soldati di occupazione si sono arrampicati sui tetti degli edifici che circondano la moschea di Al-Aqsa, hanno anche evacuato il cortile della moschea e chiuso la maggior parte delle porte che conducevano ad essa.Questa incursione è avvenuta sulla scia dell'annuncio da diverse organizzazioni religiose ebraiche estremiste della loro intenzione di celebrare riti religiosi nel cortile della Moschea di Al-Aqsa in occasione della Pasqua ebraica. Il festival è iniziato venerdì 15 aprile, che è lo stesso giorno dell'assalto, e dovrebbe concludersi il 22 aprile. Vale la pena notare che durante il Ramadan nel 2021, le manifestazioni notturne a Gerusalemme e gli scontri ad Al-Aqsa si sono trasformati in una guerra di 11 giorni tra palestinesi e Israele.

Sfondo

Un gruppo religioso ebreo estremista chiamato “Ritorno al Monte del Tempio” ha annunciato che intende celebrare i sacrifici pasquali sul Monte del Tempio durante la festa della Pasqua ebraica, infiammando la situazione a Gerusalemme. D'altra parte, nelle poche settimane precedenti il ​​mese del Ramadan sono state effettuate numerose operazioni da parte di palestinesi a Gerusalemme e in altre città, dove sono stati uccisi più di 14 israeliani - di cui almeno un ufficiale - in una serie di sparsi e vari attacchi che hanno colpito diverse aree, mentre l'esercito di occupazione israeliano è stato ucciso Nella sola Cisgiordania, più di 20 palestinesi nel mese di marzo si sono trovati tra civili e membri dei movimenti di resistenza, a parte un numero imprecisato di civili palestinesi morti dalle ferite riportate durante gli scontri separati a Gerusalemme, Jenin, Betlemme e in altre città palestinesi.

Cronologia

Primo giorno

Pochi minuti prima della chiamata alla preghiera dell'alba, venerdì 15 aprile e 14 del Ramadan, le forze di occupazione israeliane hanno iniziato a prendere d'assalto i cortili della moschea di Al-Aqsa, sparando lacrimogeni contro i palestinesi nei cortili e cercando di espellere violentemente loro, provocando una serie di feriti. La Mezzaluna Rossa palestinese ha annunciato che il numero dei feriti ha superato i venti nella prima ora del tentativo di assalto e ha anche confermato l'evacuazione di 7 feriti da Bab Al-Asbat e il loro trasporto negli ospedali di Gerusalemme dopo che erano rimasti gravemente feriti, quindi il numero di le vittime sono raddoppiate.