Assassinio

Article

May 22, 2022

L'assassinio è un termine utilizzato per descrivere un'operazione di omicidio organizzata e premeditata nei confronti di una figura importante con un'influenza ideologica, politica, militare o di leadership.L'operazione di omicidio è solitamente basata su ragioni ideologiche, politiche, economiche o di vendetta nei confronti di una specifica persona considerata dal organizzatori dell'assassinio come un ostacolo per loro sulla via di una più ampia diffusione delle loro idee o obiettivi. La dimensione dell'organizzazione dell'assassinio varia da una sola persona a gigantesche istituzioni e governi e non c'è consenso sull'uso del termine assassinio Ciò che i simpatizzanti della vittima considerano un assassinio può essere considerato dall'organizzatore un atto eroico , e ciò che aumenta nel tentativo di stabilire una definizione precisa dell'assassinio è complicato dal fatto che alcune operazioni L'assassinio può avere le sue cause e motivazioni, disturbi psicologici della persona dietro l'attentato, e non una ragione ideologica o politica. miglior esempio di questo tipo è l'assassinio di John Lennon da parte di Mark David Chapman il 21 gennaio 1981 e il tentato assassinio dell'ex presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan da parte di John Hinckley Jr. il 30 marzo 1981 che in seguito dichiarò di aver eseguito l'operazione per ammirazione per l'attrice Jodie Foster e un tentativo di attirare la sua attenzione.Il termine assassinio è talvolta usato in un contesto letterario per descrivere uno stato di ingiustizia e oppressione, non un vero e proprio omicidio, come l'uso dell'espressione "l'assassinio del pensiero " o "l'assassinio di una causa" o "l'assassinio di una nazione". O "l'assassinio dell'innocenza" e altre metafore. La parola inglese per il termine Assassination deriva da Jama'at al-Da'wa al-Jadeeda, o Hashshashin, che erano una setta nizari ismailita attiva che esisteva dall'VIII al XIV secolo.C'è molta controversia su questo gruppo Secondo alcune fonti, il viaggiatore italiano Marco Polo (1254 - 1324) fu il primo a chiamare questo gruppo gli Assassini quando visitò la loro famosa roccaforte del castello di Alamut, a 100 km da Teheran. Ha affermato che questo gruppo stava effettuando operazioni suicide e omicidi sotto l'influenza del loro uso di cannabis, mentre alcuni credono che questa storia sia una fabbricazione e una traduzione errata del nome del capo del castello, Hassan bin Sabah, soprannominato lo sceicco di la Montagna, nonostante queste contraddizioni storiche, questo gruppo compì omicidi in modo altamente organizzato e accurato contro i Crociati, gli Abbasidi ei Selgiuchidi, e continuarono in questo modo fino a quando i Mongoli li distrussero. Il primo uso letterario della parola Assassination in inglese risale al 1605, quando apparve nel Macbeth di William Shakespeare.

Assassini nella storia antica

Per le scritture religiose, l'assassinio è un processo antico