Israele

Article

May 22, 2022

Israele (in ebraico: יִשְרָאֵל, Yisrael), (ufficiale: Stato di Israele) (in ebraico: מְדִינַת יִשְרָאֵל; città di Israele) è un paese dell'Asia occidentale, situato sulla costa sud-orientale del Mar Mediterraneo e sulla costa settentrionale del Mar Rosso . Confina con il Libano a nord, la Siria a nord-est, la Giordania a est, i territori palestinesi della Cisgiordania e della Striscia di Gaza a est e ovest, rispettivamente, e l'Egitto a sud-ovest. Il paese contiene caratteristiche geograficamente diverse all'interno della sua area relativamente piccola. Il centro economico e tecnologico di Israele è a Tel Aviv, mentre la sua sede di governo e capitale dichiarata è Gerusalemme, anche se la sovranità dello stato su Gerusalemme ha solo un riconoscimento parziale.Il paese ha prove di una precoce migrazione umana dall'Africa. Le tribù cananee sono famose archeologicamente fin dall'età del bronzo medio, mentre i regni di Israele e di Giuda sono emersi durante l'età del ferro. L'impero neo-assiro distrusse il Regno d'Israele intorno al 720 a.C. Il regno di Giuda fu in seguito conquistato dagli imperi babilonese, persiano ed ellenistico ed esisteva come province ebraiche indipendenti. La riuscita rivolta dei Maccabei portò alla dinastia indipendente degli Asmonei nel 110 a.C., che nel 63 a.C. divenne uno stato vassallo della Repubblica Romana che in seguito insediò la dinastia erodiana nel 37 a.C. e nel 6 d.C. istituì la provincia romana della Giudea. La Giudea continuò come provincia romana fino a quando le fallite rivolte ebraiche portarono alla distruzione diffusa, all'espulsione della popolazione ebraica e alla ridenominazione dell'area dalla Giudea alla Siria Palestina. La presenza ebraica nella regione continuò in una certa misura attraverso i secoli. Nel VII secolo d.C. gli arabi si impadronirono dell'impero bizantino e il paese rimase nelle mani dei musulmani fino alla prima crociata nel 1099, seguita dall'invasione ayyubide nel 1187. Il Sultanato mamelucco egiziano estese il suo controllo sul Levante nel XIII secolo. fino alla sua sconfitta da parte dell'Impero ottomano nel 1517 Durante il diciannovesimo secolo, il risveglio nazionale tra gli ebrei portò alla creazione del movimento sionista nella diaspora, seguito da ondate di emigrazione nella Siria ottomana e poi nella Palestina mandataria. Nel 1947, le Nazioni Unite adottarono il Piano di spartizione della Palestina raccomandando la creazione di stati arabi ed ebraici indipendenti e di Gerusalemme internazionale. Il piano fu accettato dall'Agenzia Ebraica, mentre i leader arabi lo respinsero. L'anno successivo, l'Agenzia Ebraica dichiarò l'indipendenza dello Stato di Israele e fu testimone della successiva guerra arabo-israeliana