Antonia Visconti

Article

May 17, 2022

Antonia Visconti (Milano, 1364 – Stoccarda, 26 marzo 1405) fu contessa di Württemberg.

Biografia

Era figlia di Bernabò Visconti, signore di Milano, e di sua moglie, Beatrice della Scala. Il padre di Antonia, Bernabò, è stato descritto come un despota crudele e spietato. Era anche un implacabile nemico della Chiesa. Conquistò la città papale di Bologna, respinse il papa e la sua autorità, confiscò i beni ecclesiastici e proibì ai suoi sudditi di avere rapporti con la Curia. Fu scomunicato come eretico nel 1363 da papa Urbano V, che predicò la crociata contro di lui. Quando Bernabò era in una delle sue frequenti rabbia, solo la madre, Beatrice, era in grado di avvicinarsi a lui.

Matrimonio

Dal 1366 fu promessa sposa a Federico IV di Sicilia, re di Sicilia. Dieci anni dopo venne redatto anche il contratto di nozze che prevedeva una dote di diecimila fiorini più altri ventimila fiorini in gioielli. Il matrimonio però non venne mai celebrato: nel 1377 Federico morì. Nel 1380 una seconda trattativa matrimoniale andò invece in porto e Antonia sposò a Urach Eberardo III (1392-1417), figlio di Ulrico e nipote di Eberardo II di Württemberg. Antonia lasciò quindi Milano per andare a vivere a Stoccarda. Diede al marito tre figli: Eberardo (1388-1419), che, erede del padre, sposò Enrichetta di Mömpelgard; Ulrico, morto bambino; Ludovico, morto bambino.

Morte

Antonia morì a Stoccarda nel 1405. Suo marito si risposò nel 1412 con Elisabetta di Nürnberg, da cui ebbe la figlia Elisabetta.

Ascendenza

Note

Altri progetti

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Antonia Visconti